S'Orrosa 'e Monte Santu Jorghi Serrecoro Urzuleibb B&B Caterina Terebinto Maddalena

www.urzulei.com è un sito del network www.urzulei.eu - Oggi è il giorno: 24.1.2021 - Visualizza le previsioni meteo per Urzulei.

Benvenuti nel sito www.urzulei.eu - Tutti i tasselli del puzzle naturalistico di Urzulei.

 
 
 

Home Page
Mappa del sito


Il centro abitato
Come arrivarci
La storia
Le Chiese
Presepi Rionali 2015
Caras de Bidda
Bichinaos


La Flora
La Fauna
L'Archeologia
La Speleologia
Gorroppu
Sa Domu'e s'Orcu
S'Arena
Or Murales


Il Costume Sardo
Il Cervo Sardo
Il Ghiro Sardo
Il Gioco Sa Murra
Memoria e Identidade
Tasso Sedda ar Bacas
Monastero a Olefani
Articolo su Urzulei
 

Fantasmi e Leggende

Il fantasma di Donna Maria Merriola

I vecchi racconti popolari sardi sono spesso animati dagli spiriti dei morti e a essi sono associati dei significati negativi; per tradizione, vedere o sognare i fantasmi è segno di cattivo presagio. Spesso invece si inventano delle storie per bambini, per incutere paura. È il caso di Donna Maria Merriola, ricchissima e avara signora di Urzulei, unica del paese ad avere latte in abbondanza, che, prima di venderlo perchè le madri potessero sfamare i loro bambini, lucrava sulla povera gente del paese e lo mischiava con acqua. Quando gli abitanti scoprirono la truffa, la donna venne picchiata e gettata viva dentro a un pozzo. Da quel momento, dice la leggenda, chi passa dalle parti di Urtaddala, può incontrare il suo fantasma che misura con un mestolo l'acqua e il latte davanti a due contenitori.

Vedere anche il sito www.tigellio.it/memorie/fantasmi.php

Ogliastra e Barbagia

Una vecchia leggenda narra che un giorno il Creatore decise di aiutare i pastori di Urzulei afflitti dalle frequenti scorribande dei balentes di Orgosolo i quali facevano razia di pecore. Con un fulmine divise in due il Supramonte: da una parte la Barbagia e dall`altra l'Ogliastra. Il confine tra le due regioni era un`orrida fenditura di roccia che né uomo né animale potevano oltrepassare. Era concesso il passaggio solo agli spiriti dei banditi e delle animas malas.

Altre leggende parlano della Notte come il momento preferito dal Diavolo per fare le sue apparizioni nei luoghi più impervi (numerose storie ne indicano la dimora proprio a Gorroppu, ove secondo la leggenda gli si poteva vendere l'anima, per ottenere in cambio - come Faust da Mefistofele - ricchezza, onore, gloria, o l'amore di una donna. Anche le donne potevano contrattare con Satana, ma in tal caso dovevano venderglisi anima e corpo, in linea con le più note tradizioni sulle streghe secondo cui il Signore degl'Inferi si accoppiava abitualmente e ritualmente con le sue discepole (o figlie, o adoratrici, o allieve).

Consultare il sito www.gotosardinia.com

 
 

Argomenti correlati:

Fantasmi;
Racconto di Caterina Cuguru;
Su Becchinu 'e Orthullè.

 
 
 
 
 

Ritieni che alcune informazioni in questa pagina vadano modificate, ampliate o che ci siano degli errori?? Clicca qui!

 
 

Home
Crediti, Bibliografia e Sitografia
Mappa del sito
Area riservata
Contatti

L'utilizzo del presente Sito implica l'accettazione di tutte le Condizioni di utilizzo.
© copyright www.urzulei.eu - Tutti i diritti riservati.
Ogni forma di riproduzione è vietata

Sito del network www.urzulei.eu

   urzulei b&b