S'Orrosa 'e Monte Santu Jorghi Serrecoro Urzuleibb B&B Caterina Terebinto Maddalena  Urzulei on: FB Urzulei on: Myspace Urzulei on: YouTube Urzulei on: Flickr photogallery La nostra sfida

www.urzulei.com è un sito del network www.urzulei.eu - Oggi è il giorno: 19.4.2019 - Visualizza le previsioni meteo per Urzulei.

Benvenuti nel sito www.urzulei.eu - Tutti i tasselli del puzzle naturalistico di Urzulei.

 
 
 

Home Page
Mappa del sito
Link e Siti Amici
Promo
Locandina
Libro degli ospiti


Presepi Rionali 2015
Caras de Bidda
Bichinaos


Il centro abitato
Come arrivarci
La storia
Le Chiese


La Flora
La Fauna
L'Archeologia
La Speleologia
Gorroppu
Sa Domu'e s'Orcu
S'Arena
Or Murales


Il Costume Sardo
Il Cervo Sardo
Il Ghiro Sardo
Il Gioco Sa Murra
Memoria e Identidade
Tasso Sedda ar Bacas
Monastero a Olefani
Articolo su Urzulei

 

Nascosti dalle foreste del territorio di Urzulei, in località Su Murtargiu, sulle pendici di Bruncu Olefani (Olevano) e adiacente alla sponda sinistra di Codula di Luna, sono stati ritrovati, dagli operai dell'Ente Foreste, i ruderi di una Chiesa a croce greca e di un’antica corte che, dalle verifiche documentali e stando alle affermazioni dei più anziani del paese, era dedicata a Sant’Aronau.

I reperti apparterrebbero a un'antichissima chiesetta bizantina della quale si era ormai persa memoria, dedicata probabilmente a San Pantaleo: si tratta di enormi pietre e parte di un basamento, valenze archeologiche non ancora oggetto di studi approfonditi. Soltanto i più anziani del paese conservano memoria della chiesetta dedicata al santo sconosciuto: potrebbe trattarsi San Pantaleo oppure di San Corona o di Sant’Onorato.

Galleria fotografica dei ruderi della chiesa.

Nell'agro del Comune di Urzulei sono inoltre presenti:

1. Ruderi della Chiesa di San Giuseppe di Sedda 'e Achiles in località Ludine, proprio sotto Silana. Anche di questa chiesetta medievale rimangono pochi resti. Quel che resta dell’antico edificio di culto si può ammirare in una località in cui, fino al medioevo sorgeva il piccolo villaggio di Lodine Sellaccili. I muri della chiesa furono distrutti da un latitante originario di Fonni che, tra fine 700 e inizi 800, asportò i massi per farne la recinzione del primo orto di patate conosciuto dagli abitanti di Urzulei.

2. Ruderi della Chiesa di Sant'Elena di Siddie nei pressi della località Ghenna 'e Rugge. Si tratta di siti popolati in periodo medioevale (Sec. XII). Di queste chiese sono ancora visibili i resti.

Sant'Aronau potrebbe essere stato interessato dalla cessione effettuata dal giudice cagliaritano Torchitorio I, all'ordine latino dei Benedettini di Monte Cassino che si sostituì agli ordini monastici orientali. Risulta inoltre, da documenti altomedioevali del giudicato di Cagliari, una importante presenza monastica benedettina estesa centinaia di ettari e che interessava l'area attraversata dall'Orientalis Romana, una delle vie di comunicazioni più importanti all'epoca e della quale, ancora oggi, è possibile riscontrare tracce nel territorio di Urzulei. Potrebbe quindi essere sensato ipotizzare che tutte queste chiese facessero tutte parte di una stessa unità.
La durata della presenza cassinese in agro di Urzulei non è accertata ma presumibilmente riferibile al XIII secolo.

Nel 1117, Olefani fu probabilmente oggetto della visita pastorale di San Giorgio Vescovo di Suelli.
L'attività dei frati di Olefani era importante per la diffusione della cultura cristiana e forse anche agronomica.

 
 

Argomenti correlati:

Chiesa di San Giovanni Battista;
Chiesa di San Giorgio Vescovo;
Chiesa di Sant'Antonio da Padova;
Chiesa di San Basilio Magno;
Monastero di Olefani.

Bibliografia e sitografia:

www.sardegnaambiente.it
consiglio.regione.sardegna.it/rassegnastampa/pdf/32700.pdf
Articolo di Giusi Ferreli - L'Unione Sarda - lunedì 3 dicembre 2007

 
 
 
 
 

Ritieni che alcune informazioni in questa pagina vadano modificate, ampliate o che ci siano degli errori?? Clicca qui!

 
 

Home
Crediti, Bibliografia e Sitografia
Mappa del sito
Area riservata
Contatti

L'utilizzo del presente Sito implica l'accettazione di tutte le Condizioni di utilizzo.
© copyright www.urzulei.eu - Tutti i diritti riservati.
Ogni forma di riproduzione è vietata - web engineering
Dott. Ing. Gianluca Sotgia

Sito del network www.urzulei.eu

   urzulei b&b